FANDOM


100px-Form Onenew
Pensi di essere Dio? Di poterti inventare tutto ciò che vuoi?!
Questo articolo o parte di que​sto articolo contiene spoiler o qualunque altro tipo​ di informazioni.
Sei stato av​vertito...
Questo articolo riguarda il gioco. Per il personaggio con lo stesso nome, vedi Alan Wake (Personaggio). Per il romanzo, vedi Alan Wake (romanzo)
Alan Wake
Alan-wake-0
Sviluppo
                   Remedy Entertainment                           Nitro Games (PC)
Pubblicazione
                   Microsoft Game Studios             Remedy Entertainment (PC)                     Nordic Games (PC EU)     Legacy Interactive (PC US)
Data di rilascio US
           18 Maggio 2010 (Xbox 360)             16 Febbraio 2012 (PC)
Data di rilascio UK
           14 Maggio 2010 (Xbox 360)         16 Febbraio 2012 (PC digitale)  2 Maggio 2012 (PC DVD)
Genere:
Azione-Thriller
Modalità di gioco:
Giocatore singolo
16
Piattaforma:
Xbox 360, Microsoft Windows
Supporto:
DVD, Download
Preceduto da:
Bright Falls
Seguito da:
Alan Wake's American Nightmare
 

  Alan Wake è un videogioco sviluppato da Remedy Entertainment, società finlandese sviluppatrice anche dei giochi di Max Payne. Alan Wake è diventato un franchise di successo, con due DLC, uno spin-off e diverse edizioni da collezione. 


TramaModifica

      Vedi anche: Retroscena e Lista degli episodi

Episodio 1: L'incuboModifica

Alan Wake è un autore di bestsellers polizieschi, che però ha il blocco dello scrittore da oltre due anni. Mentre si reca in vacanza con la moglie, ha un sogno: mentre correva con la macchina in una strada costiera di notte, investe un autostoppista che pochi istanti dopo scompare sotto i suoi occhi. L'auto è distrutta e Alan decide di percorrere a piedi i sentieri del bosco per raggiungere un vicino faro. Però, ad un tratto, viene attaccato dall'autostoppista. Era ricoperto da ombre, appena riesce a fuggire, ricompare e si trasforma in un gigantesco tornado di ombre. Attraversa un ponte e incontra Clay Steward che gli dice di entrare dentro al cottage. La porta si chiude dietro ad Alan e il tornado, mutatosi dinuovo nell'autostoppista, uccide, con la sua ascia, l'uomo rimasto chiuso fuori. Il cottage viene invaso dalle ombre e Alan si ferisce, una luce intensa brucia la porta e lo trae in salvo. La luce lo addestra a combattere consegnandogli un revolver e una torcia elettrica. Gli spiega che le persone come l'autostoppista, i posseduti, sono protetti dall'oscurità, che deve essere eliminata con la luce prima di poterli ferire. A quel Alan riprende il suo cammino verso al faro, però ricompare il tornado. Corre dentro la struttura, chiude la porta, si dirige verso le scale del faro e guarda in alto verso la luce che si spegne subito dopo. Qualcosa si dirige verso Alan a gran velocità e sibila: "è qui!". Alan viene svegliato da sua moglie Alice.

Alan ed Alice arrivano nella piccola idilliaca cittadina di Bright Falls. La coppia si reca al Oh Deer Diner per recuperare le chiavi del cottage di Carl Stucky, dove andranno ad abitare. Alla tavola calda, Alan viene accolto da Rose Marigold, che afferma di essere la sua più grande fan e incontra Rusty, il ranger del Elderwood National Park e i Fratelli Anderson membri di una vecchia band, gli Old God of Asgard, fuggiti dalla residenza Cauldron Lake del Dottor. Hartman. Alan si dirige verso il bagno per incontrare Carl Stucky e farsi recapitare le chiavi. Quando sta per attraversare un corridoio buio, viene fermato da una donna anziana che stringe una lanterna che gli dice che attraversando il corridoio potrebbe farsi male. Alan prosegue e bussa alla porta del bagno, ma viene informato da una donna anziana vestita di nero, comparsa dietro di lui, che Carl Stucky è ammalato, quindi gli consegna le chiavi per il cottage sulla Diver's Isle di Cauldron Lake. Alan esce e torna in macchina con Alice, che nel frattempo ha comprato qualche torcia. Appena lasciano il posto esce Carl Stuky dalla porta della tavola calda urlando che hanno dimenticato la chiave.

Alan finds Pages

Alan trova le pagine del manoscritto che a quanto pare ha scritto.

Alan ed Alice arrivano al cottage e preparano la casa per le vacanze. Più tardi, alla sera, la coppia ha una discussione e Alan, arrabbiato, esce fuori di casa, sapendo che Alice non lo seguirà a causa della sua paura del buio. Mentre si sta allontanando, le luci nel cottage si spengono improvvisamente e Alan sente Alice che lo chiama urlando. Quindi corre verso la casa e, dopo essere entrato vede la porta che dà sulla veranda sul lago e che la ringhiera è rotta, si avvicina e si tuffa pensando di aver visto Alice in acqua. Improvvisamente, Alan si sveglia sulla sua auto incidentata uscita fuoristrada. È confuso su come sia potuto arrivare lì, ma decide che deve raggiungere la stazione di servizio più vicina. Sfortunatamente il distributore non è vicino dalla sua posizione, così comincia a farsi strada nel bosco. Durante la camminata Alan si imbatte in alcune pagine di un manoscritto intitolato Departure e l'autore era proprio lui. Sulla pagina il protagonista veniva attaccato di notte, nel bosco, da un uomo con un'ascia. Poco dopo aver trovato il manoscritto, arriva ad una segheria. Lì incontra Carl Stucky, Alan cerca di parlare con lui per chiedere aiuto, ma si rende conto che, quanto Stucky si volta verso di lui, è posseduto da una Presenza Oscura. Dopo essere stato attaccato da Posseduti ed infine aver ucciso Stucky, Alan arriva alla stazione di servizio dove trova un cartello in cui nota, dalla data, che è passata una settimana dal suo arrivo a Bright Falls. Dopodichè chiama la polizia e all'arrivo dello sceriffo Shara Breaker le riferisce che sua moglie è scomparsa nel cottage sull'isola di Cauldron Lake. Lo guarda perplessa e lo informa che non vi è nessuna isola sul lago almeno dall'eruzione vulcanica che la fece affondare nel 1970. Prima di portarlo a medicare, a causa delle ferite dovute all'incidente, lo sceriffo va con Alan sul lago per fargli vedere che non c'è nessuna isola o cottage.

Episodio 2: PossedutiModifica

Dopo essere stato interrogato dallo sceriffo, Alan riceve una telefonata dal rapitore di sua moglie, Alice, e per incontrarsi a Lover's Peak nel Parco Nazionale di Elderwood National Park. Alla stazione di polizia incontra Emil Hartman che lo invita a rimanere nella residenza Cauldron Lake, la sua clinica, Alan irritato dalla sua vista, lo colpisce sul naso. Qualche secondo dopo entra nella stazione Barry, l'agente letterario di Alan che è arrivato dopo non aver ricevuto alcuna sua notizia. Insieme si dirigono al Parco Nazionale di Elderwood per affittare un cottage a Rusty, il ranger incontrato in precedenza alla tavola calda. La notte, mentre Barry resta in casa, Alan si incammina verso il luogo dell'incontro. Lungo la strada trova Rusty rimasto gravemente ferito dopo essere stato attaccato dalla Presenza Oscura.

Dopo essere stato costretto ad uccidere il ranger posseduto, continua verso Lover's Peak e dopo essere cauto da una funicolare rotta ed aver perso le sue armi, incontra il rapitore. Dà ad Alan alcuni bengala egli dice di tenere i posseduti bada mentre lui gli spara. Dopo dice ad Alan che se vuole rivedere sua moglie deve portargli l'intero manoscritto altrimenti le farà del male. I due cominciano a litigare e cadono dal bordo di una rupe, senza farsi male. Alan riesce ad afferrare la pistola da terra ed il rapitore scappa via. Dopodichè riceve una chiamata da Barry che dice che le luci si sono spente e che gli uccelli stanno impazzendo.

Sulla via del ritorno il rapitore chiama Alan e gli dice che ha due giorni per portargli l'intero manoscritto alla vecchia miniera di carbone. Dopo aver salvato Barry, l'indomani, lo manda in città per sapere se qualcuno conosce il rapitore in base alla descrizione. Più tardi Barry riceve una chiamata da Rose, la cameriera della tavola calda e un'accanita fan di Alan Wake. Rose gli riferisce che ha con se l'intero manoscritto. Dopo il termine della chiamata, l'inquadratura su Rose si allarga e rivela nel buio la donna in nero, quella che dette le chiavi della casa ad Alan nel primo episodio, dietro di lei che dice "Brava ragazza".

Episodio 3: RiscattoModifica

Alan e Barry arrivando alla roulotte di Rose per mettere le mani sul manoscritto, ma entrambi cadono di colpo dopo aver bevuto il caffè drogato di Rose. Quando si risveglia, Alan si rende conto che mancano dodici ore per consegnare il manoscritto. Barry è ancora stordito e decide di andare a prendere l'auto. Quando esce, Wake, si trova di fonte l'agente dell'FBI Nightingale, che è armato e molto sospettoso nei confronti di Alan. A chiamare la polizia era stato il proprietario della roulotte che non aveva visto i due uscire dalla abitazione di Rose. Nightingale apre il fuoco ed Alan è costretto a fuggire nei boschi evitando la polizia e a lasciare Barry nella roulotte. Alan si dirige verso la stazione della radio locale per chiedere indicazioni per la vecchia miniera di carbone. Ma Nightigale, che è riuscito a raggiungerlo, apre ancora una volta il fuoco ed Alan è costretto a fuggire un'altra volta. Nel bosco la polizia viene decimata a causa della Presenza Oscura. All'alba, Alan, trova una macchina e si dirige verso la miniera di carbone. Arriva in tempo e attende fino a tarda serata, senza che arrivi nessuno. La notte riceve una chiamata dal rapitore che gli dice di incontrarlo a Mirror Peak. Quando giunge al punto prefissato, Alan scopre che non ha mai avuto sua moglie. Improvvisamente la Presenza Oscura si fa viva sotto forma di tornado e risucchia il rapitore. Alan accende un bengala prima di essere portato via e viene gettato dalla scogliera nel lago. Quando sta per sprofondare, una mano di uno sconosciuto lo afferra e lo riporta in superficie.

Episodio 4: La veritàModifica

Alan si sveglia nella clinica per "artisti" del Dottor. Hartman. Gli dice che sua moglie è morta e che tutti gli eventi successi erano frutto della sua immaginazione. Alan si rifiuta di credergli, e come cala la notte, altri due pazienti, gli Anderson (ex rock star degli anni '70), cominciano a provocare il caos nella clinica. Nella confusione, Alan riesce a fuggire e ben presto si riunisce con Barry, che è stato chiuso dal Dr. Hartman. in una stanza. Hartman chiede Alan di lavorare insieme sulla sua abilità, dicendo che possono fare qualcosa di meraviglioso. La Presenza Oscura comincia a circondare la residenza e uccide il dottor Hartman. Alan, comincia a rendersi conto che gli Anderson sanno cosa sta succedendo, così si dirige alla loro fattoria insieme a Barry. Quando arrivano scoprono un messaggio nascosto che si trova su un vecchio disco e dice "Trova la Signora della Luce". Alan ricordare la donna, Cynthia Weaver, che stringeva una lanterna nella tavola calda. Al suo arrivo a Bright Falls. I due concordano di trovare Cynthia la mattina successiva, e trascorrere il resto della serata con una bottiglia di Moonshine fatto in casa dagli Anderson, con l'acqua di Cauldron Lake. Come si addormenta, Alan, sogna vividamente la notte della scomparsa di Alice, il suo annegamento, e per la prima volta quello che è successo nella settimana mancante.

Quando saltò per salvare Alice, non riuscì a trovarla e pensò che era annegata. Sul molo, prima di rientrare in casa, la Presenza Oscura, sotto forma di Barbara Jagger, la donna vestita in nero, amante di Thomas Zane, uno scrittore del 1970 proprietario del cottage sul lago, disse ad Alan di iniziare a scrivere una storia in cui salvava Alice, dicendogli che prenderà vita. Dopo aver scritto per una settimana, una parte di Alan si rese conto che era sotto la revisione della Presenza Oscura, e così scrisse della sua fuga nella storia. Mentre scappava, Thomas Zane, l'ex amante di Barbara Jagger, distrasse la Presenza Oscura il più possibile. Alan, alla guida della sua macchina si addormentò e finì fuori strada. E da questo punto riprese completamente conoscenza.

Episodio 5: Il ClickerModifica

Quando si sveglia, Alan, si trova davanti l'agente Nightingale, che gli punta addosso la pistola. Porta lui Barry in cella. Quando vi è un improvviso black-out, sia lo Sceriffo sia Nightingale vanno controllarli, ma come Nightingale mette la mano in tasca per controllare una pagina del manoscritto che aveva appena letto, la Presenza Oscura lo afferra e lo porta via. Lo sceriffo li libera, e i due le spiegano che hanno bisogno di trovare Cynthia Weaver. Lo sceriffo gli dice che vive nella vecchia centrale elettrica. Mentre Barry è lasciato in stazione per fare alcune telefonate a nome dello Sceriffo, Alan e Shara iniziano a farsi strada verso l'elicottero. A metà strada incontrano Barry e tutti e tre arrivano all'elicottero e si dirigono verso la vecchia centrale elettrica. Tuttavia, lungo la strada c'è un attacco da parte dei corvi sull'elicottero, e così Alan è costretto a saltare mentre lo Sceriffo e Barry rimangono nel mezzo, dando un sostegno contro i posseduti occasionalmente. Quando Alan trova Cynthia, lei gli dice di seguirla nella Stanza Sicura, e così Alan, Barry, Cynthia e lo Sceriffo incontrano lì. Alan trova una pagina di un manoscritto scritta da Thomas Zane, che parla di una 'clicker', un vecchio interruttore della luce rotto che è stato dato ad Alan da sua madre quando era piccolo per fargli passare la paura del buio, gli diceve che se lo accendeva si accendeva una luce magica che faceva sparire l'oscurità. In questo momento, Alan sapeva esattamente cosa doveva fare: aveva bisogno di andare a Cauldron Lake e utilizzare il clicker per salvare Alice e la cittadina di Bright Falls.

Episodio 6: DepartureModifica

Alan comincia a dirigersi verso Cauldron Lake, dopo aver detto a Barry, Cynthia e Shara di rimanere nella Stanza Sicura perché è una cosa che deve fare da solo. Dopo diversi incontri con gruppi di poltergeist e posseduti, raggiunge il lago e si tuffa premendo il clicker. Alan finisce nel Luogo Buio, e, si comincia a formare il cottage su Cauldron Lake. Quando la casa riappare completamente, sente parlare Barbara e Alice che grida aiuto. Quando Alan entra in casa, vede la Jagger di fronte a lui, con un buco al posto del cuore, tentativo di Zane per ucciderla. Lui la afferra, mette la mano nel buco al posto del cuore e fa accende il clicker. La luce riempie il suo corpo, uscendo dagli occhi e dalla bocca prima che anche la casa sia inghiottita dalla luce. Alan si dirige alla macchina da scrivere nel suo studio e comincia a scrivere, affermando che lui sa come scrivere il finale e che tutti deve essere in equlibrio, tutto ha un prezzo.

Il finale è ambiguo ed è lasciato all'interpretazione personale. Un flashback ci riporta a quando Alan saltò nel lago per salvare Alice. Alice viene quindi inquadrata che nuota su Cauldron Lake e si siede su molo, chiamando Alan, che però non c'è. Poi mostra Bright Falls nel bel mezzo della sua celebrazione annuale, la Festa del Cervo, che era a due settimane di distanza, quando sono Alan ed Alice sono arrivati. Rose stringe una lanterna come la Weaver, la Signora della Luce. L'agente Nightingale è dietro Rose, immerso nelle tenebre forse diventato il nuovo volto della Presenza Oscura. Si vede poi Alan davanti alla sua macchina da scrivere che dice: "Non è un lago ... è un oceano."

Dopo si sente Alice che dice "Alan, svegliati" prima che il gioco finisca. L'episodio termina con tre puntini bianchi su uno schermo nero, che porta agli eventi di The Signal. Poi i titoli di coda.

Il Segnale (DLC)Modifica

Proseguendo dove il gioco principale era finito. Alan si ritrova al di fuori della tavola calda di notte a Bright Falls che cambia rapidamente a giorno. Entrando, Alan ha un surreale déjà-vu degli eventi passati simili a quando è arrivato, infatti è tutto stranamente familiare, ma fuori luogo. Alan è in grado di ricordare dove si trovava prima di questo momento, ma sa che deve andare sul retro ed entrare con forza. Zane parla ad Alan e lo avverte che non deve sprofondare ulteriormente, deve concentrarsi. Alan si rende conto dove si trova: nel Luogo Buio.

Lasciando il bagno, un violento disturbo provoca ad Alan una perdita d'equilibrio. La notte è scesa a Bright Falls e l'area principale della tavola calda è piena di televisori che riproducono un messaggio di avviso di Alan stesso. Andando sul retro della tavola calda, si ritrova improvvisamente nella foresta circostante Bright Falls e comincia a pensare che qualcosa è andato storto con li finale di Departure. Si rifugia dai posseduti in una casa isolata, trova una pagina di manoscritto. Sapeva di averla scritta lui, ma le parole sono confuse come in un sogno. Molte compaiono di fronte ad Alan ma lui si concentra su una parola in particolare: "telefono". La abbaglia con la luce ed appare un telefono cellulare, poi Zane gli dice che lo può aiutare, ma deve smettere di scivolare sempre più in profondità, e deve seguire il segnale. Da lì in poi, Alan segue il segnale attraverso le strade di Bright Falls e incontra più volte lo stesso disturbo e avvisi in televisione. Dopo la fuga dalle fondameta possedute della chiesa, Alan vede una pagina di manoscritto scendere dal cielo, più parole appaiono ancora una volta tra cui una: amico. Alan la illumina e appare Barry, il suo amico e manager però in una forma trasparente. Alan scopre che il segnale viene da una struttura distante che Barry ricorda essere segheria, Alan domanda a Barry come faceva a saperlo e lui gli risponde in modo confuso.

Inoltrandosi nel bosco, un messaggio di avviso gioca fuori, un nuovo tipo posseduti invisibili segue Alan per tutta la foresta. Tutto inizia a diventare, nelle parole di Barry, strano. Egli dice che i pensieri scartati di Alan si stanno unendo per creare posti strani che dovrà attraversare per arrivare al suo obiettivo. Le parole cominciano a cambiare in 'cattivo' costringendolo a stare attenta a non illuminarle. Entrando e passando attraverso la segheria, Alan comincia a ricordare Alice, raggiunge infine Zane proprio a casa sua. Gli dice che è intrappolato nei suoi incubi. Dopo Alan rifiuta con rabbia di credere che sta creando tutto questo, Zane viene forzatamente spinto via e dei televisori iniziano ad attaccare Alan. Dopo la battaglia Alan si avvicina al televisore principale con lui che si chiede "Perché... perché... perché non posso farlo smettere!". Alan crolla improvvisamente e inizia a urlare "Non riesco a pensare, è nella mia testa!" Poi torna ad un evento precedente, con Emil Hartman alla residenza Cauldron Lake. Ma esce subito fuori di questo, e si sveglia sul pavimento dello studio del cottage sul lago con pagine di manoscritto sparse intorno a lui. Urla "Non c'è scampo, nessuna via d'uscita... Devo andarmene da qui!"

Lo Scrittore (DLC)Modifica

Subito dopo Il Segnale, Alan si sveglia nel giardino della residenza Cauldron Lake dietro un cancello di fronte a Barry. Dopo che Alan ha trovato il modo di raggiungere Barry, i suoi pensieri e ricordi cominciano a unirsi e a formare una versione distorta di una canzone degli Old Gods of Asgard ed il palco roccia si fonde con la facciata esterna della residenza. Alan combatte contro un'orda di posseduti e poi procede fino alla terrazza sul retro dell'edificio per incontrare Thomas Zane. Zane, gli spiega che deve raggiungere cottage su Cauldron Lake per ritrovare se stesso o si perderà nel Luogo Buio per sempre. Viene data ad Alan una pagina deql maanpscritto che gli permette di aprirsi un sentiero verso il suo prossimo obiettivo, il faro. Wake comincia a farsi strada dalla residenza al faro. Dopo aver parlato con Zane, Alan crede di avere una migliore comprensione di ciò che deve ora affrontare. L'ambiente continua a modificarsi e distorcersi intorno ad Alan, diventando bizzarro e progressivamente instabile e i posseduti cominciano a comparire più frequentemente. Alla fine, Alan si ritrova ad attraversare una ruota panoramica composta da scene basate sui ricordi dei suoi incontri avvenuti durante il soggiorno a Bright Falls. Infine Wake, arriva ad un ascensore e qui fa un altro colloquio con Zane, dove gli spiega che tutto è un sogno, e anche se non è sicuro di quello che è successo alla Presenza Oscura dopo l'incontro con Alan, non ha ancora trovato il modo di lasciare il Luogo Buio.

Uscendo dall'ascensore, Wake si ritrova nella stazione di servizio di Stucky. Lascia la costruzione e prosegue attraverso il bosco, per un ponte molto alto. Mentre Alan continua, Zane parla ancora una volta con lui. Gli spiega che la parte di Alan, che ha il controllo degli attuali avvenimenti è ancora dentro al cottage, è in un folle stato di delirio. L'attuale Alan rappresenta la parte razionale, capace di pensare e di pianificare. È la speranza di Zane che il lato vigle di Alan riprenda il controllo prima che il suo lato folle ceda all'oscurità. Inoltre gli rivela che il signor Graffio non rappresenta alcuna parte del reale Alan, non è altro che una sua creazione. Infine Zane utilizza il suo potere per sradicare un grande albero, al fine di creare un passaggio sopra ad un burrone per farlo attraversare ad Alan. Continuando, Alan si accorge che la sua parte folle ha spento il faro, creando un ambiente ideale per i posseduti. Alla fine, si ritrova in un pezzo della clinica di Hartman ed assiste ad una conversazione psicoanalitica tra il dottor Hartman e il suo lato delirante. La parte folle di Alan concorda pienamente con la diagnosi di Hartman e conclude la sessione ascoltando una registrazione di sua moglie, Alice, che inveisce odiosamente su i bisogni incessanti di Alan con arroganza. La sua parte razionale reputa la scena come un tentativo di abbatterlo; Zane conferma dopo che è tutta una fantasia contorta, progettata per impedirgli di riprendere il controllo della sua mente. Un'altra pagina del manoscritto consente ad Alan di accendere la luce del faro. Fasci di luce attraversano il paesaggio ed eliminano i gruppi di posseduti, permettendo ad Alan di raggiungere il suo obiettivo. Come raggiunge la cima del faro, si apre una botola che lo porta sulle rive di Cauldron Lake.

Dopo un breve ricordo di Alice, un ponte che conduce sull'isola comincia a formarsi. Barry appare in diversi punti lungo il percorso e cerca di spiegare ad Alan che abbandonare le sue illusioni eliminerà tutto, compreso Barry. Quando vede che Alan mostra poca simpatia per il suo dilemma, Barry decide di smettere. Alan arriva finalmente al cottage che ora è inghiottito dal buio, Hartman come posseduto, gli Old Gods of Asgard e Barry tentano di fermare Alan che non deve raggiungere l'interno del cottage. Al momento che distrugge tutti e quattro i personaggi, Wake entra nel cottage e sale al piano di sopra per trovare la sua metà delirante stesa sul pavimento che parla di sciocchezze. La sua parte razionale mette la mano sulla spalla dell'altro Alan, i due si fondono insieme, rendendolo lucido. Wake sa che non potrebbe sopravvivere, o trovare la strada per tornare alla realtà, se sprofonda una seconda volta. Capisce che potrebbe essere impossibile lasciare il Luogo Buio, Alan si avvicina slla sua macchina da scrivere e inizia un novo libro: Return di Alan Wake.

"Il mio nome è Alan Wake, e sono uno scrittore."

GameplayModifica

In Alan Wake c'è una piccola ma semplice varietà di armi da utilizzare, che vanno dai revolver, fucili, fucili a pompa, pistole lanciarazzi e fucili da caccia. Le munizioni , a volte, scarseggeranno costringendo il giocatore a doverle conservare con saggezza. Sono sparse per tutta la mappa, nascoste in Kit di primo soccorso in tutta Bright Falls. Se il giocatore viene ferito dai posseduti, la luce lo guarirà. Alan è uno scrittore di thriller con una buona conoscenza sulle armi da fuoco, la conservazione di munizioni gioca un ruolo importante nel gameplay.

Anche la luce gioca un ruolo molto importante. Alan Wake è armato con una torcia elettrica che lo aiuterà a sconfiggere i suoi nemici, i posseduti, che sono feriti e indeboliti dalla luce e rafforzatati dalle tenebre. Il giocatore può bruciare i nemici e acquistare tempo con la torcia. In tutti i livelli, ci saranno torce sempre più potenti che il giocatore può prendere. Tuttavia, la torcia sarà a corto di batterie a lungo andare, e il giocatore dovrà cercare delle pile. Nel complesso, la torcia è più importante che le pistole. Un'altra tattica con la luce è quella di utilizzare una pistola lanciarazzi, che ucciderà o danneggerà gravemente tutti i posseduti. E inoltre, i bengala possono essere raccolti e utilizzati per dare al giocatore un momentaneo rifugio sicuro.

I veicoli sono utilizzabili in alcuni livelli dove Alan deve coprire molta distanza in breve tempo. Tuttavia, i posseduti faranno tutto il possibile per danneggiare l'auto. Fortunatamente, Alan può usare i fari delle auto per indebolire e schiacciare i suoi nemici sotto alle ruote.

NemiciModifica

      Vedi anche: Posseduti

I principali nemici sono conosciuti anche come posseduti, una volta persone normali trasformati ora in oscure marionette della Presenza Oscura. Sono ricoperti e protetti dall'oscurità, uno scudo che li protegge da proiettili e oggetti. Per superare questo scudo, Alan deve combattere l'oscurità con la luce. Puntando la torcia sui posseduti, l'oscurità brucia, permettendogli di sparargli. I posseduti attaccano con tattiche diverse come muoversi in gruppo, correre, piazzare trappole per orsi, lanciare coltelli e asce da lontano. Inoltre corrono un po' più veloce di Wake, rendendo la ritirata un' operazione difficile. Fortunatamente, i posseduti non possono usare i fucili, ma invece di utilizzare coltelli, asce, pale, e talvolta anche bastoni di legno.

I nemici secondari nel gioco sono i corvi posseduti. Il giocatore incontrerà stormi di corvi assetati di sangue che piombano giù dal cielo per ferire Wake. Dato che viaggiano in grandi stormi, possono distrarre il giocatore e danneggiarlo gravemente. Per sbarazzarsi di loro, si dovrà puntare la torcia su di loro e bruciare lo stormo. Razzi e bengala devono essere utilizzati con attenzione contro di loro.

I nemici finali del gioco sono i poltergeist, oggetti che sono stati posseduti dalla presenza oscura. Possono levitare in aria e poi scagliarsi verso il giocatore, causando enormi danni ad Alan. Nessun oggetto è al sicuro dal essere posseduto a meno che non sia sotto una luce, che brucia l'oscurità. Anche i veicoli sono stati posseduti, come jeep e camion che cercheranno di schiacciare Alan o distruggere il suo veicolo, in alcuni livelli, ci sono anche mietitrici e trattori posseduti. I nemici poltergeist ci garantiscono che nessuna zona è sicura, e non ci si può fidare nemmeno di un innocuo forno a microonde.

CollezionabiliModifica

In tutto il mondo di Alan Wake, ci sono vari oggetti da collezione che il giocatore può raccogliere per sbloccare gli obiettivi. Ci sono termos di caffè, che sono un omaggio a Twin Peaks, una serie televisiva da cui Alan Wake è in parte ispirato. E anche, ci sono le pagine del manoscritto sparse in giro per i livelli che sono delle premonizioni per gli eventi futuri.

Alcuni oggetti da collezione sono disponibili solo nei DLC. Sono sveglie e videogiochi di Night Springs per Xbox 360 (quando sei vicino a questo tipo di oggetto, sentirai il suono di avvio della Xbox).

PubblicazioneModifica

Alan Wake è uscito nei negozi il 14 maggio 2010 per l'Europa e il 18 Maggio 2010 per il Nord America. Ci sono stati casi in Portogallo e in Spagna di persone che hanno ricevuto la loro copia di Alan Wake 1-2 settimane prima della data prevista per il rilascio. Questo sembra essere accaduto soltanto a coloro che avevano pre-ordinato la loro copia da GAME. Secondo i grafici del gioco nel Regno Unito, nella prima settimana, Alan Wake arrivava secondo nella classifica "Tutte le piattaforme", era stato battuto da FIFA World Cup South Africa 2010, ma aveva battuto Lost Planet 2. Tuttavia, il gioco è arrivato primo nella "Classifica di Xbox 360".

Il 17 luglio 2010, Alan Wake è rientrato nelle classifiche inglesi, raggiungendo il numero 11 in "Tutte le piattaforme".

A partire dal 25 luglio 2010, il gioco ha venduto più di 592.878 copie nel mondo,anche se al momento era stato rilasciato solo per Xbox 360, era conosciuto come un grande successo. Nel 2012 Remedy ha annunciato che il franchise nel suo insieme aveva superato le 2 milioni di vendite con l'aiuto della versione PC.

CriticaModifica

Alan Wake ha ricevuto un voto positivo dalla critica e dai fans. Molti hanno elogiato la storia come incredibilmente scritta, intenso gameplay, bellissime ambientazioni, colonna sonora, e l'atmosfera agghiacciante. Tuttavia, alcuni hanno criticato il gioco per avere scarse animazioni facciali, la pubblicità all'interno del gioco, e il gameplay spezzato dalla narrazione.

Michael Plant di The Independent ha dato al gioco un punteggio perfetto di 5/5. Ha elogiato Alan Wake per il suo "ritmo impeccabile", che "garantisce un'esperienza compulsiva". La trama è stata ricevuta molto positivamente, rendendo il gioco "il tipo di esperienza per cui l'attuale generazione di console è stata fatta."

Nick Cowen del The Daily Telegraph ha valutato il gioco 9/10, è stato impressionato dallo "stordente" aspetto del gioco, indicando la città di Bright Falls e l'ambiente circostante essere "autentico" in termini di architettura, vegetazione, clima ed illuminazione. Le meccaniche di combattimento e la trama sono stati elogiati perchè "fanno sentire il giocatore costantemente sotto minaccia".La critica negativa includeva la scarsa animazione facciale e la scarsa lunghezza del gioco.

Ad
Winda Benedetti, in un articolo per MSNBC.com, ha lodato la maturità di Alan Wake, così come il dramma interattivo di Quantic Dream in Heavy Rain. Ha descritto entrambi i giochi come "emotivamente forte".

William Vitka di The New York Post ha classificato il gioco come B +, lodandolo per la sua "atmosfera spaventosa", musica, grafica e "sorprendente livello di complessità" in combattimento, ma ha commentato negativamente l'animazione del gioco e la trama.

Brian Crecente, redattore capo di Kotaku.com, ha elogiato l'uso generale delle luci come una meccanica di gameplay. Ha commentato sulla struttura a episodi, affermando che fa sentire il giocatore soddisfatto anche dopo brevi sessioni di gioco. Ha inoltre elogiato la trama generale, dopo aver giocato l'episodio finale tre volte di fila, dicendo: "Per la prima volta nella mia vita, ho sperimentato qualcosa come un gioco, ma con l'impatto di un film ... Alan Wake è un'esperienza destinata a lasciarci pensare per giorni dopo il suo completamento." Tuttavia ha criticato il gioco per non aver fornito sufficienti informazioni su Alan e sua moglie, nonostante sia "pieno di personaggi memorabili". In conclusione, ha dichiarato: "Sono aperto alle potenzialità dei giochi dell'anno, ma non riesco ancora a immaginare che Alan Wake sarà superato nel 2010. Si racconta una storia coinvolgente, e sì, emotiva, ti fa interessare, spaventa. Ma la cosa più importante è che ridefinisce il concetto di narrazione interattiva."

Tom Mc Shea ha criticato il gioco per la mancanza di "sorprendenti, momenti di gioco indimenticabili" nella sua recensione per Gamespot.com, l'ha acclamato per la sua narrazione "fresca", originale così come la musica, effetti "sottili" di luce che, insieme con la colonna sonora, "creano un'atmosfera inquietante", un sistema di combattimento "soddisfacente" e l'inclusione di oggetti da collezione, dando un punteggio finale di 8.5/10.

Charles Onyett di IGN ha classificato il gioco 9/10, con l' "Editors Choice Award". L'ha descritto come "...difficile smettere una volta che hai iniziato." e apprezzato il gioco per la sua struttura episodica, "interessante" la narrazione, effetti di luce, colonna sonora e sistema di combattimento descritti come "veloci e reattivi", ma ha criticato la scrittura come "irregolare".

Tom Orry da VideoGamer.com ha assegnato un punteggio di 9/10, lodando il gioco per la sua "narrazione intelligente", "atmosfera incredibile" e la colonna sonora che ha descritto come "...una delle migliori e più memorabili che ho sentito in un videogioco. ", concludendo Alan Wake come "...una scappatella che ho intenzione di ricordare per molto tempo. È un gioco d'azione mozzafiato, un'avventura superbamente sceneggiata e uno showcase tecnico per l'ormai datato hardware di Xbox 360."

Ellie Gibson di Eurogamer ha assegnato un punteggio di 7/10, affermando: "Tutto uguale, vale un fine settimana di divertimento per gli appassionati di azione e avventura che non si preoccupano troppo di concetti innovativi e gameplay vario, e non gli dispiace un sacco di ripetizione. Alan Wake è un gioco poco, con un combattimento meccanico pulito e graficamente decente. Non è solo un gioco molto originale, non è certamente eccezionale, ed è un peccato che non sia stato pronto alcuni anni fa. "

Colonna SonoraModifica

Nel gioco base:

  • "Coconut" Harry Nilsson
  • "In Dreams" Roy Orbison
  • "Air Kissing" Violet Indiana
  • "Up Jumped the Devil" Nick Cave and the Bad Seedsi 
  • "Shady Grove" Among the Oak & Ash
  • "The Beaten Side of Town" Barry Adamson
  • "Haunted" Poe
  • "How Can I Be Sure" Anomie Belle
  • "Electrica Cadente" Dead Combo
  • "Black Night" Charles Brown
  • "Back Bone" The Rumble Strips
  • "Children of the Elder God" Old Gods of Asgard
  • "Young Man Dead" Balck Angels
  • "The Poet and the Muse" Old Gods of Asgard
  • "War" Poets of the Fall
  • "Space Oddity" David Bowie

Nel primo DLC, Il Seganle:

  • "No, I Don't Remember" Anna Ternheim

Nel secondo DLC, Lo Scrittore:

  • "The Darkest Star" Depeche Mode

CuriositàModifica

  • Gli eventi dei primi sei episodi hanno luogo tra 1 Settembre 2009 - 15 Settembre 2009
  • Il manoscritto The Sudden Stop 1 e 2 è letto dallo stesso doppiatore di Max Payne: Giorgio Melazzi
  • Molti personaggi del gioco sono modellati secondo persone reali, come ad esempio  Alan Wake, che è modellato secondo Ilkka Villi, un attore e scrittore finlandese , che interpreta anche Alan in Bright Falls e le sequenze live action in-game.
  • Jack porta la maggior parte dei pazienti a pescare in barca. Può essere un riferimento al film Qualcuno volò sul nido del cuculo del 1975.
  • Alan Wake è stato originariamente concepito come un gioco free-roaming/sandbox ma è stato cambiato. L'idea fu poi riutilizzata in misura ridotta in Alan Wake American Nightmare in quanto il giocatore è libero di esplorare le aree di gioco a proprio piacimento.

GalleriaModifica

Link EsterniModifica

Sito ufficiale

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.